3 tool per monitorare i prezzi della concorrenza

12/10/17 16.33 / Di Eveljn Emmanuello

miglior-prezzo-rispetto-alla-concorrenza.jpg

Negli ultimi anni il commercio online sta sostituendo il commercio al dettaglio e anche i piccoli venditori sono portati ad intraprendere questa strada. Il Sole24Ore ha stimato che l'e-commerce per la fine del 2017, in Italia, dovrebbe raggiungere una crescita del 20%, con un fatturato complessivo di 23,4 miliardi di euro.

I colossi dell'e-commerce, Amazon in primis,  rappresentano per i Retailer un grandissimo ostacolo da fronteggiare, poiché stanno monopolizzando il commercio online, obbligando i venditori ad entrare a far parte del meccanismo di vendita su piattaforma, abbandonando il retail privato.

 

Come possono i rivenditori guadagnarsi il proprio spazio ed essere competitivi?

 

Nel precedente articolo, abbiamo visto quali sono le principali strategie da seguire per provare a competere con i Marketplace più diffusi, Amazon e e-Bay. Tra queste, è importante focalizzare l’attenzione sul prezzo.

Inutile negarlo, il prezzo finale del prodotto è centrale nella valutazione che il consumatore fa di ciò che proponi. La maggioranza dei prodotti venduti online si può trovare anche su altri siti web e se il tuo prezzo non è il migliore, l'utente in pochi click si rivolge ad un altro e-commerce, facilitato dai comparatori di prezzi che ormai si trovano ovunque sul web.

 

Abbassare il prezzo, riducendo del tutto i margini,  è davvero l’unica opportunità per provare ad emergere?

Per restare competitivi sul mercato senza abbassare troppo i prezzi, è necessario analizzare la concorrenza, le strategie di vendita e di fidelizzazione del cliente, anche attraverso tool e software che siano in grado di rilevare l’attività dei competitor.

Quanto tempo passi al giorno a controllare che cosa fa la concorrenza e correre ai ripari?

Tempo che potresti impiegare in maniera più fruttuosa.

Esistono alcuni strumenti molto utili per monitorare i prezzi della concorrenza in maniera automatica e, di conseguenza, adeguare i tuoi per rimanere sempre competitivo. Non si tratta di una pratica commerciale scorretta, né di spiare o copiare i competitors, ma semplicemente di mettere in atto tutte le strategie possibili per emergere in un mondo fortemente concorrenziale.

8 persone su 10 consultano diversi siti per confrontare i prezzi dei prodotti e scegliere il più conveniente. Basta questo per farti capire l'importanza odierna delle politiche di pricing sul web. I più grandi e-commerce del mondo, come Amazon, Ebay e Alibaba, cambiano milioni di prezzi al giorno, per stare sempre al passo con la concorrenza.

 

I tool ed i software per monitorare i competitors di qualsiasi settore possono essere gratuiti oppure a pagamento e possono costare diversamente a seconda dei servizi e delle funzionalità proposti; alcuni sono in grado di avvisare non appena il prezzo di un concorrente cambia, altri analizzano lo storico prezzi per comprendere le basi delle modifiche, altri studiano la grafica del sito e le attività social.

Tutto dipende dall'uso che vuoi fare di questi prodotti e dalla tua strategia di benchmarking. Vendiamone 3 nel dettaglio

 

PRICEFY.IO: il tool per eccellenza in fatto di monitoraggio dei prezzi della concorrenza su Amazon e eBay in primis, ma anche dei concorrenti diretti. Questo strumento offre moltissime opportunità al rivenditore o al brand in quanto, una volta caricato il proprio catalogo prodotti (fino a 250 nella versione free), monitora in tempo reale il prezzo di vendita su Amazon e e-Bay, segnalando quando il prezzo è più alto o più basso.  

Puoi scoprire anche quali sono i trend di prodotto per una determinata categoria, i cosidetti Best Seller, e monitorare per quanto tempo sono rimasti in classifica.

Una seconda funzionalità riguarda la possibilità di monitorare quali sono le opportunità di mercato in country diverse. Grazie a PRICEFY.IO, potrai scoprire qual è il livello di domanda e di offerta in altri paesi, permettendoti di fare delle riflessioni molto utili per vendere all’estero.

Infine, utilizzando questo strumento hai la possibilità di monitorare i prezzi anche dei competitor che vendono sui loro ecommerce, non solo sui MarketPlace. Dovrai semplicemente inserire l’indirizzo web del sito che vuoi monitorare. A differenza degli altri stumenti, che descriveremo di seguito, con PRICEFY.IO non dovrai inserire manualmente l’url di ogni pagina di prodotto del competitor  ma basterà inserire il dominio principale.

 

Co-Guard. Anche questo strumento permette di  controllare in qualsiasi momento, su un pannello di controllo, il prezzo dei prodotti pre-selezionati sui principali e-commerce. Quello che dovrai fare è inserire manualmente le URL dei prodotti che vuoi monitorare. Nella versione free, hai a disposizione il monitoraggio di 250 URL, mentre nella versione a pagamento di 499 euro potrai monitorare 50.000 URL.

Puoi così visualizzare uno storico dei prezzi ed ottenere un report attuale sulla situazione. Questo tool può essere installato sul tuo computer in un motore CMS, ma anche utilizzato nella versione online ad esempio su prodotti che non sono in catalogo o addirittura in fase di acquisto.

 

Prisync. Il software Prisync è in grado di monitorare i prezzi degli e-commerce competitor e di tenere traccia dell’andamento del mercato. Anche in questo caso hai la possibilità di essere avvisato tramite alert, quando i tuoi prezzi si discostano troppo da un certo valore. Sebbene molto utile, questo software ha un po’ di limitazioni sia in termini di numero di prodotti che puoi monitorare, funzionalità,  prezzo e per ciò che riguarda l’assistenza.

Nella versione da 49 dollari al mese, hai l’opportunità di monitorare 100 prodotti, il monitoraggio dei prezzi non avviene in tempo reale ma ogni 4 ore e il report rilasciato è in Excel.  La versione più costosa da 200 dollari al mese, ti consente di monitorare fino a 5.000 prodotti e di ottenere un monitoraggio in tempo reale dei prezzi della concorrenza.

 

I software ed i tool per monitorare i prezzi della concorrenza forniscono, non solo una comparazione del prezzo, ma anche altri strumenti utili ad impostare una strategia efficace di marketing sul lungo termine.

Entrando nell'ottica di un retailer è possibile capire come non sempre la scelta di abbassare i prezzi dei prodotti porti maggiore guadagno. In linea teorica l'utente acquista il prodotto con il prezzo migliore, ma solo se lo considera qualitativamente buono.

Un’analisi e un monitoraggio costante delle strategie di prezzo ti permetterà di fare le giuste valutazione, senza impoverire l’immagine del tuo brand.

Valuta bene prima di scegliere il software giusto. Ci sono alcuni aspetti che non puoi permetterti di sottovalutare.

Ho preparato una guida che ti aiuterà nella scelta del miglior Competitor Price Monitoring Software.

Scarica la guida

Topics: E-commerce

Eveljn Emmanuello

Scritto da Eveljn Emmanuello

Progettista Multimediale e Digital Analyst, dal 2012 lavora in ambito digital, specializzandosi nella definizione e nel monitoraggio dei KPI, per determinare le performance di una strategia di Marketing.

Potrebbe interessarti:

Unisciti al cambiamento

Banner webinar dbb

Iscriviti alla newsletter

banner-sidebar.jpg

Articoli recenti

BECOME A DIGITAL LEADER!
Diventa il referente digitale per la tua rete.

Ti offriamo un'anticipazione di come è il nuovo modo di vivere e di lavorare sfruttando le tecnologie Digitali.


21 - 22- 23 Febbraio 2019  - Milano