Avanzamento di carriera grazie alla Digital Transformation

07/09/17 12.14 / Di Alberto Giusti

avanzamento-di-carriera-grazie-alla-digital-transformation.jpg

 

Ne sei assolutamente consapevole, ma non basta. È un buon inizio, ma devi lavorarci se vuoi che cambi. La tua carriera è ad uno stallo. Di promozioni o avanzamenti di carriera non se ne vede neanche la prospettiva e il tuo capo di sicuro non è messo meglio di te. Per cui il suo posto è off limits e lui si tiene ben stretta la poltrona. Che venga assunto da un’altra azienda non ci crede nessuno. Chi lo vuole quello ….  Per cui hai un tetto sopra di te. E in altre funzioni in azienda? Se lavori in una grande azienda, magari multinazionale ci potrebbe essere la possibilità, ma vorrebbe dire magari spostarsi di sede (ma sei disponibile, qual è il problema?), ma soprattutto avere competenze anche in un altro ambito aziendale e probabilmente è questo il problema: ce le hai, ma altri sono meglio di te perché hanno più esperienza. Qui potrebbe venirti il colpo di genio: in ambito Digital chi è che ne capisce qualcosa in azienda? Nessuno …  Sì, c’è il tipo dell’IT ma quel mangiabit non ha esperienza del business  e nessuno dei top manager lo capisce quando parla. E le sue argomentazioni sono sempre tecniche e spesso terroristiche sulla sicurezza informatica. No … lui non verrà scelto per condurre l’azienda nel nuovo mondo Digital. Starà sempre al tavolo delle riunioni e probabilmente avrà il potere di veto (tecnico) sulle decisioni, ma non sarà lui a condurre i giochi. Forse quindi la possibilità c’è ed è un’opportunità che non durerà tanto tempo. Prima o poi qualcun altro se ne accorgerà e proverà lui a diventare competente (o sembrarlo: beati i monocoli in un mondo di ciechi). Sì perché in un ambito nuovo saperne molto più degli altri non è così difficile, né così impegnativo, quindi l’avanzamento di carriera è alla portata di molti.

Quindi cosa dovresti fare?
  1.    Essere consapevole di lavorare in un’azienda in cui l’avanzamento sia possibile.

Non deve essere necessariamente una multinazionale, anche se normalmente in queste è più facile candidarsi, in ogni momento, a posizioni di avanzamento di carriera ed è più probabile che ci sia già un progetto di Digital Transformation in atto. D’altra parte in aziende più piccole potresti farti promotore del cambiamento e apparire in una luce diversa al top management o alla proprietà. Meglio che sia un’azienda solida in un settore in crescita, ma forse potresti essere tu a generare questa crescita grazie alla opportunità del Digital. Basta vedere cosa è successo nel tuo settore in altre geografie e “ispirarsi”. Se non ci fosse la possibilità, poco male … Ci sono sempre altre possibilità: Outplacement, la ricollocazione grazie alla Digital Transformation


  1.    Sii focalizzato a dare il meglio nella posizione attuale.

Avere degli ottimi giudizi per il tuo lavoro odierno è condizione necessaria, ma non sufficiente ad avere una promozione. Così pure arrivare almeno 5 minuti prima al lavoro e non essere uno di quelli a cui cade la penna allo scoccare della scadenza dell’orario lavorativo (qualora ci sia un orario nella tua posizione). Non lesinare la tua attenzione e la tua curiosità a nuovi progetti e nuovi problemi da risolvere, sono tutte opportunità per avere giudizi positivi da parte dei tuoi superiori e nuove competenze da sviluppare.  Meglio ancora se queste nuove opportunità vengono portate da nuove tecnologie: sono nuove … Nessuno le conosce da anni. Chi prima inizia a conoscerle sarà meglio posizionato rispetto agli altri che ambiscano ad una crescita professionale.


  1.    Assicurati che chi deve sapere, sappia.

Non stare ad incensarti di lodi per il tuo lavoro, ma non aspettare sempre che siano i tuoi meriti a parlare per te. Il tuo responsabile deve essere consapevole dei tuoi successi e il contatto con lei/lui deve essere frequente.  Non fare la figura del “leccapiedi” che abbia sempre l’obiettivo di essere al centro dell’attenzione, ma portati a casa il merito quando questo sia dovuto. Posso essere dei validi alleati i nuovi sistemi di condivisione della conoscenza e le social technology (Slack, Yammer, etc.) che permettono di tenere traccia di tutto quello che si fa e della “paternità” di ogni successo.


  1.    Sii socievole e popolare.

Forse in un mondo ideale non dovrebbe essere un fattore determinante, ma tu sai che il mondo ideale non esiste. Soprattutto non nella tua azienda. Cerca di essere gentile e disponibile con colleghi, capi e sottoposti, sia di persona, sia nelle relazioni digitali (che tengono traccia ad imperitura memoria di ogni conversazione). La vita è fatta di rapporti e le tecnologie permettono di gestirne molti di più rispetto ad un tempo. È importante averli sia con le persone che decidono all’interno della tua funzione aziendale, sia nelle altre dell’azienda. Fondamentale soprattutto se vorrai avere un avanzamento di carriera grazie ad una posizione in una task force trasversale tra diverse funzioni aziendali e che debba rivedere i processi alla luce della trasformazione in atto nell’industry grazie al Digital.


  1.    Le persone giuste devono sapere che vuoi una promozione.

Non dare nulla per scontato: la maggior parte delle persone vuole stare nella zona di confort e non ambisce ad avere nuove responsabilità e nuove sfide professionali. Per cui se vuoi un nuovo ruolo o un avanzamento di carriera e ambisci a portare nuovi risultati in azienda (e di riflesso un innalzamento del tuo livello retributivo) assicurati che i tuoi responsabili lo sappiano. Il “cerino” della gestione della Digital Transformation in azienda non è così popolare come potresti credere. Non dare l’impressione di essere stanco del tuo lavoro, ma, se desideri una nuova posizione, fai in modo che le persone in grado di prendere decisioni ne siano al corrente.


  1.    Candidati per il ruolo di Chief Digital Officer.

Non puoi attendere che ti venga offerta una promozione per i tuoi meriti. Inoltre le poche posizioni “aperte” sono prese di mira da molti tuoi colleghi e anche da persone al di fuori dell’azienda. L’opportunità migliore che tu possa avere oggi è proporti per una posizione che magari attualmente non esiste, ma che ogni azienda dovrà avere se vuole sopravvivere alla trasformazione in atto nel mondo.  In Perché un manager non dovrebbe usare il Digital abbiamo affermato che I leader di mercato cambiano sempre più velocemente. 89% delle aziende che erano nella lista Fortune 500 nel 1955 non lo sono più nel 2015. A questi ritmi nei prossimi 10 anni il 40% di tutte le aziende della lista Fortune 500 spariranno a beneficio di nuovi entranti che avranno capito meglio i tempi in cui fanno business. La tua azienda sarà tra queste se non avrà una funzione Digital e qualcuno che la gestisca.

Soprattutto non candidarti per posizioni in ambiti non in crescita e che non determinino opportunità di nuovo fatturato (logistica, qualità, risorse umane, organizzazione aziendale, etc. non vanno bene) rischieresti di essere vissuto come una “commodity” e “fare bene” sarebbe il minimo che i tuoi responsabili si aspetterebbero da te.


  1.    Sviluppa nuove competenze.

Ti posso assicurare che il Chief Digital Officer nella tua azienda non sarà una persona che proviene dalla funzione IT, bensì un manager che ne sappia del business e che abbia “studiato” le opportunità del Digital (magari grazie allo studio della metodologia Digital Building Blocks). Nei nuovi ambiti professionali non ci sono persone che abbiano decine di anni di esperienza, soprattutto nei settori ”tradizionali” dove il Digital non ha ancora auto modo di effettuare la trasformazione.

Non esistono (ancora?) lauree che preparino a questo nuovo mondo (un bell’esperimento è la Singularity University in Silicon Valley ma non la conosce ancora nessuno…) per cui il fatto di non avere il giusto titolo di studio non è un limite. L’unico limite è non avere intraprendenza, non avere la curiosità di tenersi aggiornati sui nuovi trend in atto nel proprio settore grazie all’innovazione tecnologica.  Potresti studiare le nuove opportunità anche facendo del volontariato e aiutando un soggetto no profit di tua scelta a sfruttare le opportunità portate dal Digital anche nel loro ambito, primo fra tutto il programma Google per il no profit che, tra gli altri benefici, riconosce $ 120.000 di budget marketing annuo gratuito ad ogni ente senza fine di lucro che lo richieda.


  1.    Scegli un mentore.

Dovresti avere un solido rapporto professionale con un manager o un responsabile con posizione lavorativa superiore alla tua. Con molta probabilità imparerai molte cose riguardo all’azienda e ad altre tipologie di lavori che potrebbero esserti utili in futuro. Inoltre avrai un alleato disposto a battersi per te (o quantomeno a metterci una buona parola) quando deciderai di candidarti per una nuova opportunità. Il tuo mentore potrà  anche istruirti per succedergli in quella posizione nel momento in cui deciderà di tentare nuove opportunità o di andare in pensione.


  1.    Prepara un successore.
Lo so che è un paradosso. Sei talmente bravo nel tuo ruolo che l’azienda non può permettersi di perderti da quella posizione. La soluzione al problema è scegliere un junior sotto di te e prepararlo a subentrare nel tuo ruolo se otterrai una promozione. Non aver paura … Finché farai bene il tuo lavoro e continuerai a sviluppare competenze, l’azienda non avrà alcun interesse a far subentrare quella persona al tuo posto se non quando otterrai un avanzamento di carriera. Formare altri dipendenti non farà altro che dimostrare le tue capacità manageriali e la tua attitudine ad aiutare altri dipendenti a sviluppare nuove conoscenze. Se sarai un precursore nella tua azienda in ambito Digital, cerca di “contagiare” con questa passione il maggior numero di persone. Ci saranno più persone consapevoli che tu ne sai di più in un ambito molto strategico nel futuro della tua azienda.

  1.   Cerca un nuovo lavoro al di fuori dell’azienda.

Se sei consapevole di essere in un vicolo cieco in questa azienda, è ora di guardarti intorno. So che sei leale nei confronti dell’azienda per cui lavori e che tanto ha fatto per te, ma, talvolta, è necessario perché la tua stessa azienda si renda conto che quell’ambito Digital in cui intendevi sviluppare l’attività aziendale all’esterno è una competenza ricercata e valorizzata. Potranno proporti di ricoprire una nuova posizione (magari proprio quella di Chief Digital Officer) proprio perché qualche altra azienda avrà provato a “rubarti” alla tua.  Se così non fosse poco male. La nuova opportunità potrebbe essere quella che salva il tuo futuro dal fallimento dell’azienda precedente. Un’ulteriore opportunità quando avrai sviluppato abbastanza competenze in ambito Digital nel tuo settore è dimenticarsi la velleità di un avanzamento di carriera per mettersi in proprio e fare consulenza sulla Digital Transformation a diverse aziende della tua Industry. Se non ora che sta “esplodendo” questo ambito professionale, quando ti si proporrà un’occasione migliore? Ricordati però sempre di mostrarti ambizioso, ma non arrogante perché avrai capito cose che i tuoi superiori ignorano ancora. Domani potrebbero essere loro alcuni dei tuoi clienti migliori, appena saranno consapevoli del problema che hanno per non avere intrapreso per tempo la nuova strada della Digital Trasformation. Il pericolo per loro sarà rimanere fuori dal futuro e nessuno se lo può permettere…

 

Diventa CDO con Digital Building Blocks

scarica-estratto-guida-manager-era-digitale.jpg

 

Topics: Il Manager nell'era digitale

Alberto Giusti

Scritto da Alberto Giusti

Con 20 anni di esperienza in ambito Digital, dopo una laurea in ingegneria gestionale, ha fondato Guanxi, una società presente in UK, CH e IT che si occupa di Digital Strategy e che nel 2015 ha ricevuto il Google Award come preferred Partner in Italia.

Potrebbe interessarti:

Unisciti al cambiamento

banner-sidebar.jpg

Iscriviti alla newsletter

banner-sidebar.jpg

Articoli recenti

BECOME A DIGITAL LEADER!
Diventa il referente digitale per la tua rete.

Ti offriamo un'anticipazione di come è il nuovo modo di vivere e di lavorare sfruttando le tecnologie Digitali.


21 - 22- 23 Febbraio 2019  - Milano