McDonald's: la Digital Transformation e la nuova esperienza utente

21/08/17 13.15 / Di Stefania Montemurro

mcdonalds-digital-transformation-e-esperienza-utente-1.jpg

 

Un colosso come McDonald’s può sviluppare ancora il proprio business? o addirittura può, dopo anni di storia, migliorare ulteriormente l’esperienza dei clienti? Sì e l’ha fatto, lo sta facendo proprio ora.

Sul sito di McDonald’s Italia troviamo che “il primo ristorante McDonald’s è nato negli Stati Uniti su iniziativa dei fratelli Richard e Maurice McDonald nel 1937”. Avete capito bene. McDonald’s nasce 80 anni fa; 80 anni di storia e di perfezionamenti che hanno portato il colosso del food ad arrivare dove lo vediamo oggi.

La storia di questi anni la possiamo solo immaginare ma è importante capire che nel 2013 McDonald’s ha analizzato competitor ed ha deciso di assumere il primo CDO (Chief Digital Officer) del settore per portare la Digital Transformation in azienda modernizzando l’esperienza dei consumatori.
Questo perché dopo analisi di settore e dei competitor ha capito che si tratta di un percorso obbligato per rimanere competitivi sul mercato.

Nel mondo esistono:

  • 7,4 miliardi di persone;
  • 4,9 miliardi di persone che utilizzano uno smartphone;
  • 4,2 miliardi di persone che utilizzano lo spazzolino da denti.

 

statistiche-digitali-globali-1024x653.jpg

fonte: Wearesocial

Questo significa che gli smartphone, nonostante l’evoluzione che subiranno a causa dell’intelligenza artificiale, si attestano come mezzo strategico per una comunicazione ottimale con il cliente. Ne parliamo approfonditamente in questo articolo che ti consiglio: Smart Retail: le strategie di Proximity Marketing per il punto vendita


Una nuova esperienza per il consumatore

Con l’idea di migliorare sempre di più l’esperienza del consumatore, McDonald’s ha lanciato in USA il servizio di acquisto online da smartphone attraverso un’applicazione dedicata.

L’app è stata studiata per permettere agli utenti di avere a portata di mano tutto il mondo McDonald’s e di poter decidere se ritirare il pasto in negozio, se ritirarlo presso un McDrive o se richiedere la consegna a domicilio. Inoltre è possibile pagare online, velocizzando così il processo.

Al momento in Italia è disponibile la consegna a domicilio attraverso un’applicazione esterna a McDonald’s, Glovo. Stringere accordi, fare rete, spesso si rivela una strategia vincente.


In negozio sono stati installati punti dove è possibile effettuare le prenotazioni in autonomia, questo cambiamento ha portato meno code alle casse con conseguente riduzione dello stress per i dipendenti e maggior cura verso il cliente, utenti felici di non dover aspettare in coda, maggior facilità nella gestione degli ordini.

 

MC-DONALDS-punti di acquisto.jpg

Pagare è diventato semplice con McWallet, servizio che consente di pagare nei negozi attraverso lo smartphone.

Continuare a soddisfare le necessità degli utenti

La Digital Transformation è orientata al cliente e risulta perciò fondamentale perseguire le necessità del target di riferimento nel tempo.

Da studi di settore è emerso che le persone hanno sviluppato una maggiore sensibilità verso il cibo, desiderano conoscerne i dettagli nutrizionali seguendo una dieta più consapevole ed eco-sostenibile.

Per far fronte a questa necessità McDonald’s ha realizzato un’interfaccia web chiara dove ogni dettaglio è reso trasparente al consumatore.

 

mcdonalds valori nutrizionali.png


Adottare la Digital Transformation in azienda

Come abbiamo visto anche per Amazon, la strategia da adottare in azienda deve essere Agile e capace di evolvere nel tempo.
Qualche ristoratore potrebbe dire, e lo dirà, che il digitale non è adatto per il proprio modello di business (A proposito di questo, ti consiglio: Ma nel mio settore è diverso).

Non è così: sicuramente McDonald’s ha possibilità economiche fuori dall’ordinario ma chiunque oggi può partire dal basso ed arrivare lontano in tempi relativamente brevi (in 10 anni Amazon è diventato quello che è ora), il digital offre questa possibilità.

Dire “poi ci penseremo” non salverà l’azienda da chi sta partendo ora.

 

scarica-estratto-guida-manager-era-digitale.jpg

Topics: User Experience

Stefania Montemurro

Scritto da Stefania Montemurro

Chief Digital Officer e Fondatrice di Maia Management, realtà che si occupa di seguire la Digital Transformation delle aziende del territorio attraverso la figura del Chief Digital Officer.

Potrebbe interessarti: