Come aumentare le vendite con il Remarketing dinamico

19/02/18 15.08 / Di Gianluca Toscano

arrows-1915356_1920

Sulla base di analisi statistiche concrete è emersa la crescente tendenza negli ultimi anni a investire in big data e analytics, portando le aziende verso una filosofia data-driven.

Il Data Driven è un modello di Attribuzione personalizzato che in base a dei calcoli algoritmici fondati sullo storico dei tuoi dati Analytics, permette di creare strategie di marketing in grado di adattarsi alle specifiche esigenze e caratteristiche dei diversi target.

Il Remarketing (o Retargeting) è proprio una strategia che si basa su questo tipo di approccio.

...ma cos’è il remarketing?

Il remarketing è una funzionalità di Adwords che consente di mostrare annunci agli utenti che hanno già visitato in precedenza il loro sito web o che hanno utilizzato la loro app mobile. Questo consente di riproporre i tuoi prodotti o servizi agli utenti che hanno mostrato interesse, ma che non hanno convertito.


Sapevi però che esistono più forme di remarketing?
Ebbene sì, ne esistono due principali:

Standard: permette di mostrare gli annunci agli utenti che hanno già visitato il tuo sito web mentre navigano su altri siti e app mobili della Rete Display di Google;

Descrizione figurata di come funziona il remarketing standard

Dinamico: permette di mostrare, agli utenti che hanno già visitato il tuo sito web, annunci dinamici che includono proprio i prodotti e i servizi già visualizzati, mentre navigano su altri siti web e app mobili della Rete Display di Google.

Descrizione figurata di come funziona il remarketing dinamico

Possiamo quindi dire che, se da un lato il remarketing standard può aiutarti a raggiungere gli utenti che hanno già visitato il tuo sito web o usato la tua app mobile, il remarketing dinamico lo potenzia notevolmente consentendo di mostrare ai precedenti visitatori gli annunci contenenti gli specifici prodotti o servizi che tali utenti hanno visualizzato.
Attraverso la personalizzazione degli annunci in base all’utente, il remarketing dinamico aumenta le probabilità di generare lead e vendite con un marketing più mirato sul pubblico giusto.

I principali vantaggi nell’utilizzo del Dynamic Retargeting consistono nella possibilità di:

  • Creare annunci che si espandono con i prodotti o i servizi;
  • Realizzare feed semplici (csv o xls) ma, al tempo stesso, potenti;
  • Utilizzare layout ad alto rendimento;
  • Ottimizzare l'offerta in tempo reale.

Sulla base di queste considerazioni un sistema di ecommerce con tanti prodotti è sicuramente un esempio calzante, in quanto consente di identificare quali prodotti sono stati visualizzati dall’utente o aggiunti al carrello senza essere stati acquistati.

Ma quindi...quali sono, a parità di condizioni, i risultati reali raggiungibili con il remarketing dinamico rispetto a quello standard?

A questa domanda preferirei rispondere con un case study riguardante il settore ecommerce, in particolare luxury fashion.

 

10-domande-fondamentali-ai-tuoi-clienti---guida

 

CASE STUDY
La sfida:
Gli obiettivi prefissati in termini di performance erano:

  • Incrementare le conversioni
  • Incrementare le vendite
  • Incrementare la brand awareness
  • Supportare il lancio di nuovi prodotti

L’approccio strategico:
Dopo l’implementazione del feed per il remarketing dinamico, sono stati costruiti dei segmenti di pubblico molto mirati, con target specifici in base alle pagine visitate dagli utenti. Successivamente sono stati usati gli annunci dinamici che il sistema personalizza automaticamente in funzione del comportamento che i visitatori hanno sul sito.

I risultati:
Dopo il riempimento dei segmenti di pubblico, con un numero sufficiente di dati, il sistema ha iniziato a portare nel breve termine dei risultati sorprendenti:

  • +103% di traffico al sito web proveniente dalla rete Display
  • +1639% di valore delle vendite rispetto al remarketing standard
  • +175% di conversioni totali rispetto al remarketing standard
  • CTR (%) raddoppiato rispetto a quello del remarketing standard
  • ROAS (Return On Advertising Spend) pari a 66%

Numeri alla mano pare evidente che paragonando le performance di remarketing standard e remarketing dinamico non c’è storia, ma la cosa che sorprende positivamente sono i risultati che queste campagne hanno portato complessivamente all’azienda.
La personalizzazione degli annunci con il remarketing dinamico, permette di massimizzare i risultati grazie a messaggi capaci di garantire continuità, attraverso un focus sugli effettivi interessi e sulle reali preferenze del target di riferimento.

Naturalmente però il remarketing dinamico è parte di un percorso (detto path), e per funzionare alla perfezione ha bisogno di essere programmato adeguatamente ed in maniera professionale all’interno di una strategia.

Topics: Digital analytics

Gianluca Toscano

Scritto da Gianluca Toscano

Laureato in Ingegneria Gestionale con una tesi improntata sull'analisi dei dati come strumento di valutazione della digital maturity aziendale, lavora nel team di Digital Analytics di Guanxi.

Potrebbe interessarti:

Unisciti al cambiamento

Iscriviti alla newsletter

banner-sidebar.jpg

Articoli recenti

BECOME A DIGITAL LEADER!
Diventa il referente digitale per la tua rete.

Ti offriamo un'anticipazione di come è il nuovo modo di vivere e di lavorare sfruttando le tecnologie Digitali.


22-23-24 Novembre 2018 - Milano